Categorie
Poesie nell'angolo

C’è un fiore …

C’è un fiore quasi morto, infilato nel vaso

sopra il tavolo della mia cucina.

Immobile, profuma ancora, è bello.

Così, al mio sguardo, le cose, come le persone, giocano in sfumature insospettabili.

Quanto durerà la tregua del tempo e quanto assorbirà di me, prendendosi cura di ogni aspetto?

Ogni particolare ospita una storia segreta, ogni pensiero rimanda a un’altra esistenza non pronunciata.

Potrei chiamarlo fiore, potrei chiamarlo soprammobile, potrei chiamarlo cambiamento, oppure nulla, solo qualcosa da guardare.

C’è un fiore che mi fa compagnia, sembra un fiore ma probabilmente non lo è più, la luce che canta ed entra dalla finestra sospira ai suoi colori, la mia unica vanità è quella di avere imparato ad aspettare, un privilegio comune

regalato a pochi.

(Gianluca Nadalini)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *