Ti voglio …

Ti voglio vedere felice.

È semplice l’idea?

Cambiamo città! Diciamo che almeno una volta al mese, tu diventi Amsterdam, io Nashville, espatriamo a caso! Diciamo che ti voglio anche quando non ne ho voglia, tipo che ti spogli ed io non posso più fare a meno del tuo rumore, perché fai un gran casino quando lanci le parole insieme ai tuoi jeans e ad una canzone a caso dei Nirvana, che fai tipo un fuoricampo dentro il perimetro del nostro letto, che ti mordo le labbra e la pancia, che stasera ti avrei comprato un desiderio, mentre alla giostra sparavi con un fucile finto pallini di gomma veri, potevi vincere un peluche oppure un “grazie e arrivederci alla prossima approssimativa prossima volta”.

Che bella che sei, con quella felpa mimetica che lascia intravedere tutti gli armamenti e quelle cose che possiamo fare.

Ti conosco e ti vorrei rimorchiare comunque, cioè mi spiego e piego meglio, metti non ti conoscessi e ti vedessi con quelle labbra che ti porti dietro, Dio mio o tuo! Troverei sicuramente un modo per modificare questo Imperfetto.

Ma torniamo a prima, anzi adesso, facciamo che per fortuna ti conosco e ti voglio vedere felice, che mano nella mano si cammina in strada nella strada, che i miei calzini sono a righe bianco-blu e i tuoi sandali sono amaranto, che le parole che diciamo hanno un senso di solidarietà amorosa, che spalla contro spalla fingiamo di fingerci alieni verdognoli con poteri superiori, tipo che in cinque secondi arriviamo fino a Saturno, oppure in Francia davanti alla regina Maria Antonietta, ovviamente ancora con la testa sul collo, e le diciamo: Scappa cazzo! Scappa via e cerca di rimediare, lascia perdere le brioche, regala al popolo libertè egalitè fraternitè olè … Olè l’ho aggiunto solo per far ridere i passanti presenti.

Ti voglio vedere felice, come questo Post-it (giallo) da appiccicare sulla cappa della cucina economica con scritto sopra:

“Oggi tu sei San Pietroburgo”

È semplice l’idea?

(Gianluca Nadalini)

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *