Un giorno …

Un giorno il mondo passerà di qua, mentre saremo distratti, prenderà le nostre occhiaie e tutte le volte che mi sono addormentato al cinema.

Prenderà questo lavoro noioso e il tuo meravigliarti per un mio gesto gentile, tipo quella volta che ho comprato i popcorn giganti e tu hai detto “Seh, dai, top del top”.

Un giorno litigheremo per vent’anni su questioni inutili, su idee divergenti, stravaganti, su come infilare al meglio le paure non giustificate nella collana delle persone che invecchiano.

Saremo sempre noi a darci del tu, a darci delle pacche benevoli sulle spalle, a divertirci con niente ad un mercato rionale che sembra esporre tutto quello che serve per vivere, per sopravvivere, per?

Non lo so!

E passerà di qua, forse, prima o mai, passerà di qua un giorno perfetto, contrapponendo l’esistenza alla sinergia della vita, ci spiegherà la parola amore e la sentiremo forte come una campana che suona e sbatte fortissimo, mentre noi, ormai sordi, continueremo

a sorridere, non capendo fortunatamente ancora nulla

di quello che non ci siamo mai

promesso.

Rintoccherà, rintoccherà.

Ascolta, ascolterai, ascolteremo.

(Gianluca Nadalini)

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *